Quando si tratta di criteri di ripartizione dei diritti d’autore, si genera una grandissima confusione perchè troppo spesso ci si lega a delle affermazioni sentite dire da altri o, peggio ancora, a luoghi comuni.

In questo articolo spiegheremo in maniera molto chiara e sintetica quali sono i criteri di ripartizione degli importi dovuti da SIAE agli autori, in base all’Ordinanza di Ripartizione 2017 pubblicata sul sito della Società Autori ed Editori.

Innanzitutto c’è da fare una precisazione importante per capire perchè alcuni brani vengono pagati più o meno di altri; questo è quanto riporta l’articolo 3, Classe I, lettera A,  dell’Ordinanza di Ripartizione per il 2005 (ma valida ancora oggi nel 2018) che stabilisce: “l’incasso relativo a ciascun ballo o intrattenimento con ballo è ripartito tra le composizioni musicali elencate nel corrispondente programma musicale consegnato alla Società dal titolare del permesso, attribuendo due punti a ciascuna composizione elencata se edita e un punto a ciascuna composizione elencata se inedita.” A tal fine “si considerano edite le composizioni il cui schema di riparto preveda la partecipazione di uno o più editori, il cui repertorio sia amministrato dalla società con una quota totale non inferiore a 8/24”.

Per quanto riguarda i criteri di ripartizione, bisogna anzitutto fare una distinzione importante tra: ripartizione analitica e ripartizione a campione

 

ESECUZIONI SOGGETTE A RIPARTIZIONE ANALITICA:

 

– La SIAE paga direttamente all’autore/editore tutto ciò che viene suonato;

– La SIAE ripartisce la maggioranza degli incassi al 100% in modalità analitica;

– Metodo trasparente e semplice.

 

Dal 1 Luglio 2016 tutti gli eventi pubblici con programmi musicali inviati digitalmente vengono ripartiti analiticamente al 100%. Il sistema digitale si chiama “MioBorderò

 

Balli con Musica dal Vivo

  • Gli incassi sono ripartiti al 100% in analitico sulla base delle informazioni contenute nei programmi musicali (borderò).
  • Ripartizione in funzione del numero di esecuzioni delle singole opere musicali.

 

Concerti Sinfonici e di Musica Jazz

  • Gli incassi sono ripartiti al 100% in analitico sulla base delle informazioni contenute nei programmi musicali e compilati dai direttori delle esecuzioni.
  • Ripartizione in funzione della durata delle singole esecuzioni delle opere musicali.

 

Concerti di Musica Leggera

  • Gli incassi sono ripartiti al 100% in analitico sulla base delle informazioni contenute nei programmi musicali e compilati dai direttori delle esecuzioni.
  • Ripartizione in funzione del numero di esecuzioni delle singole opere musicali.

 

Televisione

  • Gli incassi sono ripartiti al 100% in analitico sulla base dei report forniti dalle emittenti TV nazionali.
  • Per la ripartizione dei diritti sono applicati dei coefficienti relativi alla fascia oraria di trasmissione e alla funzione della musica.
  • Ripartizione in funzione della durata delle singole utilizzazioni in TV delle opere musicali.

 

Radio

  • Gli incassi sono ripartiti al 100% in analitico sulla base dei report forniti dalle emittenti Radio  nazionali.
  • Per la ripartizione dei diritti sono applicati dei coefficienti relativi alla fascia oraria di trasmissione e alla funzione della musica.
  • Ripartizione in funzione della durata delle singole utilizzazioni in Radio delle opere musicali.

 

Estero

  • Gli incassi sono ripartiti al 100% in analitico sulla base dei report forniti dalle società consorelle a SIAE estere.
  • Ripartizione in funzione delle informazioni comunicate dalle Consorelle SIAE.

 

Radio In Store

  • Gli incassi sono ripartiti al 100% in analitico sulla base dei report forniti dai Music Provider del servizio di Radio In Store per gli esercizi commerciali.
  • Ripartizione in funzione della durata delle singole utilizzazioni delle opere musicali.

 

 

ESECUZIONI SOGGETTE A RIPARTIZIONE A CAMPIONE:

 

Discoteche – Bar – Pub – Ristoranti con performance Musicali

  • Gli incassi relativi a programmi musicali non digitali (con il sistema mio borderò) sono ripartiti sulla base di un campione di registrazioni effettuate direttamente da SIAE e su un campione dei programmi musicali riconsegnati.
  • Ripartizione in funzione del numero di esecuzioni delle singole opere musicali.